Cascate a Varese e provincia (ecco le migliori da esplorare)

Cascate a Varese e provincia (ecco le migliori da esplorare)

Cascate in provincia di Varese (ecco le migliori)

In questo nuovo post vi voglio portare alla scoperta di diverse cascate che ho scoperto nel corso degli anni nella provincia di Varese. 


Tutte queste cascate le ho trovate grazie alle diverse esplorazioniche facevo in cerca di posti nuovi da fotografare, e di tutte queste, non saprei quale scegliere come migliore perché ognuna ha un suo fascino unico.

Cascata del Pesegh - Brinzio (Varese)

15 min  Brinzio  Scarponcini

La prima cascata di cui vi voglio parlare è la cascata del Pesegh, in località Brinzio (Va). 

Per raggiungere l’inizio del sentiero bisogna arrivare a Brinzio (Va), dopo aver superato il centro paese e il benzinaio, proseguire sempre dritti per circa 500 metri dove si arriva in prossimità di una curva. Lì è la zona dove si può lasciare la propria auto lungo la strada, ovviamente dove possibile. Oppure in mancanza di spazio si può lasciare la propria auto nel centro paese, dove sono presenti diversi parcheggi gratuiti e con una passeggiata di 15/20 minuti si raggiungere l’inizio del sentiero.

Per coloro che non hanno una macchina, si può comunque raggiungere il Brinzio anche con la linea n13 delle Autolinee Varesine che parte dal centro di Varese.

cartina-cascata-del-pesech
inizo sentiero per cascata del pesegh varese brinzio
pannello illustrativo cascata del pesegh varese brinzio

Quasi in prossimità della curva c’è un cartello che segnala “la cascata del Pesegh”. 

Da lì in circa 5 minuti di cammino, si arriva ad un primo punto panoramico, dove si può osservare l’immensità della cascata dall’alto. 

Dove è anche presente un pannello illustrativo con diverse informazioni della zona e la sua biodiversità. 

Per chi vuole inoltre, si può continuare il sentiero passando per la vecchia filanda abbandonata, raggiungere il fondo della valle e costeggiando il fiume si arrivare sotto la cascata. 

 

Un mio consiglio, è quello di visitare la cascata subito dopo giorni che ha piovuto, per godersela alla sua massima portata (far sempre attenzione a possibili piene improvvise e possibilità di caduta).

Cascata del Pevereggio - Sessa

5 min  Sessa  Scarponcini

La seconda che vi consiglio di visitare è la cascata del Pevereggio, che non si trova in Italia, ma a 5 min dal confine con la Svizzera. L’ho voluta inserire nella lista perché penso sia una delle più belle cascate in zona e anche quella meno conosciuta.

Per raggiungere l’inizio del sentiero bisogna arrivare fino a Ponte Tresa (Va), superare la dogana, proseguire subito verso sinistra per qualche km fino al paese di Monteggio (Ch) e in prossimità di un incrocio seguire il cartello con direzione Novaggio- Astano-Sessa. 

 

Proseguire per circa 500 metri sulla strada principale (Via Boscioro), fino alla seconda curva dove è presente uno spiazzo dove poter lasciare la propria auto e che segnala l’inizio del sentiero.

 

Per raggiungere la cascata del Pevereggio ci vuole davvero poco tempo (5-10 min al massimo) e non richiede sforzi fisici per raggiungerla.

 

Si può andare tranquillamente con scarpe da ginnastica perché il sentiero non presenta nessuno sforzo o pendenza rischiosa.

 

Come per l’altra cascata vi consiglio sempre di andare i giorni seguenti ad una piovuta senò il rischio è quello di trovarla senz’acqua, essendo anche un fiume con poca portata d’acqua.

 

cascata del pevereggio in svizzera. foto di andrea ciotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *